Blog, Dimagrire con una nuova visione, Gli effetti del cibo sul corpo, Non categorizzato

Cambia, che ti passa!

Il cambio di alimentazione ti fa paura?

Ti spaventa in qualche modo provarne una più sana, più ordinata, più equilibrata, più in armonia con la natura… un’alimentazione che ti possa anche aiutare a risolvere i tuoi problemi di salute o di peso?

Beh, sì, come nasconderlo…

Lasciare la propria zona di comfort, il mangiare sempre le stesse cose nello stesso modo, spesso disordinato, rimanendo assuefatti agli zuccheri, ai grassi e agli stimolanti può non essere una scelta facile!

Quando 6 anni fa ho preso la decisione di cambiare alimentazione intraprendendo il cammino alimentare che ti propongo con il programma del Menù Naturale Organizzato, per me è stata una scelta immediata.

Non avevo scelta: stavo così male che dovevo scegliere tra imbottirmi di farmaci oppure salvarmi in qualche altro modo.

E così mi sono salvata!

Il dolore può essere una grande spinta al cambiamento.

La paura di un peggioramento, ovvero dover prendere un farmaco a vita, l’insulina, è stata una altra grande leva.

Io non ho avuto dubbi: o cambiare o cambiare.

Ammetto però che a volte non è stato facile.

Ho creduto sin dall’inizio in questa scelta alimentare con tutte le mie forze e la mia volontà. Ho amato e amo tutt’ora questa scelta per tutto ciò che di meraviglioso sta portando nella mia vita, ma non ti nascondo che a volte la mente mi faceva degli scherzetti non male tipo: “e va beh, ma cosa vuoi che sia un po’ di zucchero? E va beh non è che questi macrobiotici esagerano? E va beh, ma non è che il corpo senza il cibo animale si indebolisce? E va beh, perché non rilassarsi e farsi di cioccolata?” 

La mente spesso utilizza i suoi trucchetti, quando ti vuole convincere di qualcosa e fregarti!

Quante volte ti sarà capitato di voler cambiare e poi, dopo aver iniziato un percorso, hai mollato tutto?

Se non hai la fermezza di riprenderti dopo il primo o il secondo sgarro, puoi ritornare alla deriva e vanificare ogni sforzo.

Sì, ti capisco, è difficile uscire dai propri meccanismi mentali auto-sabotanti, quei loop che ti porti dietro da una vita e ti fanno sempre fare degli scivoloni stratosferici!

A volte poi, ci sono proprio situazioni o sfide che sembra di non superare mai, che la vita ti ripropone mille e mille volte e tu ci caschi sempre come un allocco/a.

Ok, è difficile trasformare i propri nodi karmici, mettiamola così!

Alcuni sono così stretti che ti domandi perché da lassù ti abbiano inviato una prova così grande e chiedi di mandarti delle forze superiori perché da soli è troppo difficile affrontare tutto.

Penso, sento e ho provato che ci sono delle sfide che la vita ti pone davanti che da soli sembrano proprio insormontabili, e appaiono così dure che ci viene la tentazione di mollare tutto e lasciarci andare alla deriva.

Hai mai provato questa sensazione?

Ecco, se l’hai provata o la stai provando ora, se hai voglia di cambiare le tue abitudini alimentari ma hai timore di farlo, o ti vuoi sentire anche solo per una volta nella vita sorretto, accompagnato, non abbandonato, guidato, qui hai la tua possibilità!

Venerdì 22 giugno dalle 19,30 alle 21,30 nello studio Chiesa in via vela 43 a Torino, c’è uno spazio per te: un gruppo che ti accoglierà e ti sosterrà, e  una guida amorevole, saggia e illuminata come Paola Chiesa, esperta di psicosintesi, meditazione e kinesiologia.

C’è il giardino della cucina in cambiamento!

Ma cos’è questo giardino?

<<È un tempo per sé, è un luogo di ascolto per dare continuità e coerenza, sostegno e forza. Il Giardino è nato per sostenere e rendere più salda l’istanza trasformativa che parte da un cambio di abitudini alimentari e per favorire il rinnovamento interiore>> dice Paola. <<Accade un passaggio, sappiamo cosa dobbiamo fare ma a volte è difficile mettere in pratica, il giardino serve proprio a questo: a rendere più facile questo passaggio, a mettere realmente in pratica sostenuti dalla forza del gruppo il nostro intento di cambiamento nel tempo! Così non ci si perde più così facilmente, così si trova la propria costanza>>

E come dice Pablo Neruda:<<Nascere non basta. E per rinascere che siamo nati. Ogni giorno>>.

E se non ora quando?

Scrivimi, o scrivi a info@paolachiesa.it

Ti aspettiamo con gioia

Love, trust, care

Silvia

P.S. Se vuoi provare qualche piatto del Tuo Menù Naturale Organizzato, imparare a come cucinarli c’è un appuntamento in cucina per te! La cucina di Debora ti aspetta per aiutarti e sostenerti nel tuo cambiamento alimentare sabato 23 giugno dalle 15 per preparare una cenetta davvero deliziosa e trasformativa.

Scrivimi a silvia@cucinaincambiamento.com per riservare il tuo posto!