Blog, Gli effetti del cibo sul corpo, Non categorizzato, Organizzare una cucina naturale, Questa pazza voglia di dolce

Che voglia d’autunno!

È il momento di preparare il corpo all’arrivo dei primi freddi.

Siamo nel pieno dell’energia terra che, per la medicina tradizionale cinese, attiva in modo particolare il pancreas, lo stomaco e la milza e per questo motivo la voglia di dolce, in questo periodo, si fa sentire molto di più (per capire di più consiglio il libro “ La cucina che cura” di Marin Halsey, edizioni la Sana Gola)!

Qual è il cereale alleato della stagione autunnale?

Il miglio.

È un cereale antico, già gli antichi egizi lo coltivavano e lo usavamo in varie preparazioni.

La sua origine si colloca nell’ Asia centrorientale.

È un cereale piccolo, rotondo e di colore giallo ed aiuta ad armonizzare ogni problema digestivo, problemi che per la medicina tradizionale cinese appartengono alla loggia dell’energia terra che è caratterizzata, appunto, dal colore giallo.

È un cereale che alcalinizza, è quindi un valido aiuto per eliminare l’acidità dello stomaco ed è ricco di sostanze minerali come ferro, magnesio, fosforo e silicio.

Ha una ottima azione rinforzante su unghie, capelli, sostiene la salute delle ossa e dello smalto dei denti e contribuisce alla bellezza della pelle.

Associato ad una alimentazione basata in prevalenza su cereali, legumi e verdure e con alcuni accorgimenti può aiutare a risolvere psoriasi e dermatiti.

Contiene vitamina A e molte tipologie di vitamina B.

Non contiene glutine, quindi può essere utilizzato dalle persone che soffrono di celiachia.

Possiede la capacità di asciugare l’eccesso di umidità nel corpo, aiutando così in caso di ritenzione idrica e di allergie.

È molto utile per rinforzare l’intestino e quindi le nostre difese immunitarie aiutandoci a prevenire i malanni autunnali.

È composto per lo più da carboidrati complessi, determinando così un innalzamento lento dei valori della glicemia nel sangue.

Il miglio è considerato il cereale della bellezza e del buon umore, prova a mangiarlo almeno due-tre volte la settimana e vedrai che sorriderai molto più spesso.

Questo è il motivo per cui le colazioni con il miglio per iniziare la giornata sono le mie preferite.

Ecco qui una ricetta per te molto speciale e semplice!

Dolce speciale di miglio, nocciole e mele caramellate in succo di mela

Ingredienti: 200 grammi di miglio, 600 ml di acqua, 200 di bevanda vegetale alla mandorla o altro senza zuccheri e oli, 3 cucchiai di crema di nocciole, 200 grammi di malto di riso, 1 cucchiaio di Mirin, un pizzico di sale marino integrale, un cucchiaino raso di vaniglia in polvere.

Per il topping: due mele, 1 cucchiaio di malto di riso, due dita di succo di mela, un pizzico di sale marino integrale.

Preparazione: cuocere ad assorbimento il miglio con l’acqua e la bevanda vegetale e un pizzico di sale per circa 30 minuti, aggiungere gli ultimi dieci minuti la crema di nocciole, il mirin, il malto, la vaniglia e cuocere e fai amalgamare bene.

Nel frattempo tagliare a fettine le mele e farle caramellare in una pentola con del succo di mela, del malto e un pizzico di sale e di vaniglia, coprire e lasciare assorbire tutto il liquido.

Frullare il miglio, disporlo in coppette, aggiungere sopra alcune mele caramellate e servire.

Da questo cereale si ricava anche la farina, ideale per la preparazione di prodotti da forno mescolata insieme alla farina di riso e mandorle si possono ottenere delle fantastiche torte gluten free.

Un altro cereale che può essere utilizzato in abbondanza in questo periodo è il farro.

Con il farro ci si può veramente divertire creando delle gustose minestre.

Per renderlo ancora più appetitoso può essere mescolato e cotto con i legumi e le verdure di stagione, un rametto di rosmarino e qualche foglia di salvia, come ci insegna la tradizione toscana, e otteniamo un piatto unico, facile, nutritivo e davvero buono.

La minestra di farro può essere resa ancora più sfiziosa servita con dei semi di zucca tostati in una buona padella antiaderente o 15 minuti in forno a temperatura non troppo elevata.

I semi di zucca tostati possono diventare anche un ideale snack spezza fame. Apportano al nostro organismo omega 3, proteine di origine vegetale altamente digeribili che contribuiscono a rendere regolare i livelli di zucchero nel sangue e sali minerali.

Sono ottimi per il cuore essendo ricchi di magnesio che è una sostanza calmante e rilassante. Garantiscono un buon risposo notturno, sono ricchi di triptofano, una aminoacido precursore della serotonina, aiutandoci così anche ad essere di buon umore. Sono ricchi di zinco, aiutando in modo particolare gli uomini svolgendo una azione protettiva nei confronti della prostata. Sono una buona fonte vegetale di ferro. I semi di zucca hanno un effetto antinfiammatorio naturale, aiutano la regolarità intestinale grazie alla presenza di fibre e contengono molti fitosteroli, inoltre aiutano ad regolare i livelli di colesterolo nel sangue.

Contribuiscono anch’essi ad alcalinizzare l’organismo.

I legumi che si possono apprezzano in questo periodo sono le cicerchie, una pianta arcaica che è stata molto usata nella cucina contadina. È un legume tipico dell’Italia centrale, che sta conoscendo una grande recupero. È ottima per la salute del cuore e dei muscoli. Contiene proteine, vitamine del gruppo b, calcio e fosforo. Tra le sue proprietà c’è il beneficio alle ossa e alla memoria, per la grande presenza di sali minerali. Essendo molto ricco di fibre, è anche un alimento molto digeribile. Va tenuto in ammollo in acqua salata per una notte per togliere la lieve presenza di una tossina, può essere poi cucinata in ottime vellutate, minestre, hummus, e contorni con verdure di stagione.

Il nostro cesto della spesa autunnale può colorarsi di: funghi dai chiodini ai piopparelli, zucca, radicchio, ravanelli, barbabietole, patate novelle, carote , rucola, cavoli, porri, barbabietole, cicoria, sedano, lattuga, broccoli, cavolfiore.

Ottobre è il momento per assaporare il melograno, i cachi, pere, mele, uva, kiwi, prugne.

Un estratto dal mio articolo per Biobottega

> Leggi l’articolo completo sul Volantino Biobottega!

N.B. Il Menù Naturale Organizzato prevede da fine settembre ricette mirate e il decotto di verdure dolci proprio per aiutare a risolvere le problematiche degli organi stimolati in questo periodo dall’energia terra (pancreas, milza, stomaco): voglia di dolce, appetito eccessivo, disordini alimentari, acidità di stomaco, reflusso, gonfiore, cattiva digestione. Scopri come, iscrivendoti al primo ed unico programma alimentare con cui imparerai a realizzare la dieta dell’equilibrio!

Inoltre ti aspetto martedì 20 novembre dalle 19.30 alle 22 da Sale in Zucca al corso di cucina che ti spiegherà come creare un menù dell’equilibrio per tutta la famiglia, maschietti compresi! Ti svelerò inoltre i trucchi per evitare i pasticci alimentari durante le vacanze natalizie. Scrivimi a silvia@cucinaincambiamento.com per prenotare il tuo posto e continua a seguirmi su Facebook per scoprire tutti i dettagli!

Love, trust, care

Silvia