Blog, Gli effetti del cibo sul corpo, Non categorizzato

Mangi per stress, insoddisfazione, infelicità?

Quando ti senti sola, stressata, arrabbiata, delusa, depressa cosa fai?

Mangi?

Riempi quel vuoto con qualsiasi tipo di cibo o riesci anche in quel momento, pur sgarrando, a mantenere una certa linea amorevole verso il tuo corpo?

Ti accorgi di cosa succede al tuo intestino, al tuo fegato, al tuo pancreas quando ti butti su un pacco di biscotti o semplicemente decidi di esagerare con un cibo oppure quando continui ostinatamente ad essere disordinata nelle tue scelte alimentari?

La conferenza “Rigenerazione cellulare e malattie antinfiammatorie” di martedì 9 ottobre è stata un vero successo.

È stata un’occasione importantissima per capire come funziona il nostro intestino e come è importante agire in caso di problematiche,  dal morbo di Crohn, alla colite, ai gonfiori, alla sindrome dell’intestino permeabile, alle situazioni in cui si sta vivendo o si è vissuto un cancro, al pre-diabete e diabete, all’insulino-resistenza, alle problematiche ginecologiche, attraverso l’intervento del Dott. in Scienze infermieristiche Giampaolo Peracchiotti, esperto di idrocolonterapia.

<<Certi luoghi si trovano sulla linea di confine fra il conscio e l’inconscio. Siamo seduti in salotto a pranzare e non ci accorgiamo che a pochi metri di distanza da noi, nell’appartamento accanto un’altra persona è seduta a tavola a mangiare. Di tanto in tanto sentiamo uno scricciolo sul pavimento e ci domandiamo che cosa stia accadendo al di là delle nostre pareti.

Anche nel corpo umano ci sono zone di cui semplicemente non percepiamo l’esistenza. Non sentiamo quel che fanno i nostri organi tutto il giorno.>>

scrive nel suo illuminante libro, “L’Intestino Felice”, edizioni Sonzogno, Giulia Enders, ricercatrice tedesca all’istituto di Microbiologia e igiene ospedaliera di Francoforte.

Continua poi:

<<Per esempio, se mangiamo una fetta di torta, ne avvertiamo la presenza e il sapore finchè è in bocca. Quando deglutiamo, la sentiamo ancora per alcuni centimetri ma poi paff… svanisce del tutto. Da lì in poi scompare in un territorio che la medicina, con il suo linguaggio oggettivo, chiama “muscolatura liscia”>>.

Ed io aggiungo: è vero che, come dice Giulia, scompare in questa muscolatura liscia ma, come ci insegna la medicina tradizionale cinese, rimangono gli effetti del cibo sul corpo che non sono misurabili scientificamente ma sono misurati dal nostro sentire.

E per stare bene il cibo va sentito, va ascoltato, va appreso nella sua dimensione più energetica, comprendendo i suoi effetti.

Che effetto ha un cibo sul corpo piuttosto di un altro?

Su questo aspetto stiamo lavorando con un gruppo che è partito a seguito degli stimoli ricevuti durante la conferenza.

Abbiamo iniziato lunedì, per vivere tre giorni con la mia costante assistenza a zuppa di miso, vellutate e verdure cotte.

Lo scopo è di capire e soprattutto di sentire gli effetti del cibo sul corpo.

Come si sta senza il prodotto da forno, la pizza, il cappuccino, la briosce, i biscotti, le fette biscottate, il caffè o semplicemente, per chi ha già iniziato un cambiamento alimentare verso un cibo più naturale, come si sta senza cereale e legumi, con più spazio dentro?

Il primo giorno abbiamo iniziato con questa frase:

“La filosofia del digiuno ci invita a conoscere noi stessi, a dominare noi stessi, e a disciplinare noi stessi per meglio essere liberi. Digiunare è identificare le nostre dipendenze e liberarci da loro”.

Dopo i tre giorni ho pensato, insieme all’ amica e collega Paola Chiesa (www.paolachiesa.it) di iniziare un gruppo Il Giardino della Cucina in Cambiamento, per far germogliare i semi gettati duranti l’esperienza di questa dieta pazza più pazza di semi digiuno guidato.

Siamo alla terza edizione di questo giardino che, proprio per i successi ricevuti, desideriamo riproporre.

Perché un Giardino della Cucina in Cambiamento?

Perché magari abbiamo tentato mille volte una dieta oppure di migliorare le nostre abitudini alimentare e, sentendoci soli, abbiamo abbandonato.

A volte serve un gruppo che ci sostenga, a volte serve una guida, a volte serve una persona che ci aiuti a vedere la nostra situazione da un punto di vista distaccato, a volte serve un gruppo per elevarsi sopra il proprio problema per trovarne soluzione.

<<Il Giardino della Cucina in Cambiamento è per me occasione di crescita insieme. È la possibilità di vivere la grande opportunità trasformativa che è insita in un cambio alimentare.>>

Ci spiega la nostra Paola.

<<Si vanno a osservare le abitudini, le forme pensiero a esse collegate, e i valori profondi. È apprendere come sostituire e non come rinunciare! E il gruppo da la possibilità di mantenere il ritmo, offre strumenti, sostiene nel disorientamento iniziale ed è confronto. Tutto questo porta a rendere visibile la bellezza ancora inespressa in noi. Provare per credere>>.

Dallo scorso anno abbiamo creato due Giardini della Cucina in Cambiamento in cui molte delle persone accompagnate hanno perso una decina di kili, altre hanno migliorato il loro rapporto con il cibo, altre ancora hanno preso maggiore consapevolezza della relazione emozioni –cibo e degli effetti del cibo sul corpo.

Molti hanno iniziato prima, durante o dopo a seguirmi con il mio programma alimentare il menù naturale organizzato con cui da un anno seguo le persone che si abbonano da tutta Italia.

Unisciti a noi!

Scrivi a me o a Paola info@paolachiesa.it,  tel. 3402664342 per iniziare un nuovo giardino insieme.

Love, trust, care

Silvia

P.S: Il menù naturale organizzato è un programma alimentare in cui ogni settimana, il venerdì, arrivano a chi si abbona delle ricette specifiche. È una guida, dà il ritmo, è un vero e proprio corso di cucina on line in cui ogni settimana apprendi l’energia dei cibi, l’effetto del cibo sul corpo, gli stili di cottura e poi ti diverti e hai tantissimi benefici. È pratico e facile! Nei video che ricevi una volta abbonato apprendi come organizzarti e poi sarà uno scherzo mangiare in modo sano e naturale.

Entra nel gruppo facebook il tuo menù naturale organizzato e scopri tutti i benefici del mio programma!