Blog, Gli effetti del cibo sul corpo

Inno alle mamme della via naturale

Adoro le mamme.

Sono gli esseri viventi più visionari, più coraggiosi, più caparbi, più motivati, più forti che esistono sulla terra e quando si mettono una cosa in testa la fanno e se in questa cosa ci intravedono un bene più grande per la propria famiglia, anche a lungo, lunghissimo termine si buttano e la intraprendono.

Ammiro infinitamente le mamme che appartengono al gruppo del Tuo Menù Naturale Organizzato.

Non è che le altre non le ammiro, è che con loro, le mamme del Gruppo del Tuo Menù Naturale Organizzato su Facebook, sono direttamente collegata e le seguo, ogni giorno, nelle loro evoluzioni, nei loro passaggi, nelle loro paure, nelle loro lotte.

Qual è la “lotta” di una mamma che appartiene al gruppo del Tuo Menù Naturale Organizzato?

Innanzitutto la mamma che si inscrive al Tuo Menù Naturale Organizzato ha una grande intuizione e un grande desiderio:

ha capito che forse in tutte ste merendine confezionate e in questo cibo moderno fatto di tanti alimenti raffinati e raffinati male e con tanta e troppa carne che proviene da non si sa bene dove  qualcosina non va.

E così magari ha cominciato a leggere o a sentire qua e là che una alimentazione più naturale, con meno artifici, potrebbe assicurare una migliore crescita ai propri figli e magari fare perdere qualche kiletto al marito e a se stessa migliorando così la salute a 360 gradi.

Ehh si  questa mamma entrando nel gruppo del Tuo Menù Naturale Organizzato e creando le ricette che io ogni venerdì faccio pervenire nella loro casella di posta ha deciso di iniziare una grandiosa avventura:  portare sulla tavola cereali , verdure e legumi e qualche dolcetto senza zuccheri artificiali, senza lieviti chimici, senza manipolazioni strane (se è una mamma che come me legge tutte le etichette di ciò acquista ha sempre i capelli tipo punk…ricordati che l’etichetta buona è quella che può leggere e capire  anche la nostra nonna di 95 anni e non ha più di tre ingredienti).

In questa avventura questa super mamma incontra una sfida:  cereali, verdure, legumi versus cibi molto ricchi e pesanti a livello di sapore come cibi stagionati tipo parmigiano o cibi molto zuccherati come i vari tipi di merendine che manipolano anzi cancellano le papille gustative e creano un effetto estremo sul corpo.

Il bambino, come l’adulto, è sballottato tra l’effetto contraente, che tende di un parmigiano che è un formaggio stagionato oppure di un insaccato e l’effetto che dilata, che disperde, che indebolisce  dello zucchero bianco o dello zucchero di canna, dei succhi di frutta oppure dei gelati o del latte vaccino o degli yougurt. Chiunque nel tempo mangiando cibi che hanno queste polarità così grandi nel tempo diventa un po’ “pazzo”…

nel senso che… passando una vita in una altalena di estremi (un giorno pizza che poi vuole il gelato o il dessert (vero o no?) e un altro con fettina di pollo che poi il pomeriggio del giorno dopo vuole, per bilanciare, un dolcetto del bar ) nel tempo non può non sviluppare degli squilibri.

Non voglio lanciare profezie che si auto avverano ma se vi guardate intorno tra amici, parenti, colleghi e conoscenti la situazione attuale dal punto di vista della salute  tende più allo squilibrio che all’equilibrio.

In questa nostra ansiosa vita moderna aggiungi  pure al cibo che ci sballotta agli estremi  una sfilza di altre cosette non proprio così soft come  uno stile di vita da maratoneta e relazioni conflittuali adornate da   vari pesi  che ci arrivano dal passato e chissà da quali vite.

Ecco in questo quadretto così idilliaco la mamma moderna di questa società moderna, un po’ folle, fa un passo indietro o forse un passo avanti: riprende le redini della sua cucina e della salute di tutta la sua famiglia.

Si iscrive al tuo Menù Naturale Organizzato e comincia a sperimentare le ricette, alcune creano entusiasmo, altre meno. I primi crumble vengono bocciati, così mi racconta Francesca anche se a lei e alla sua vicina sono piaciuti tantissimo. Poi prova un giorno prova due arrivano le prime ricette che piacciono a tutti e lì cominciamo insieme a vedere la porta che si apre, uno spiraglio di luce , di possibilità.  Nei primi messaggi che Francesca mi scriveva c’era la gioia della vittoria alternata con al dispiacere di quelle volte che proprio no il piatto non era stato apprezzato nonostante il tempo e il cuore dedicato.

Nei nostri  scambio di messaggi nel gruppo  ho sempre sostenuto il coraggio di Francesca, davvero la trovo ammirabile.

Spesso le ho spiegato che ancora prima della ricetta c’è il suo atteggiamento che fa la differenza, se noi propiniamo qualcosa di nuovo senza timore ma con un senso di stupore, gioia, giocosità, tutto cambia.

Certo Francesca, come ogni mamma del Tuo Menù Naturale Organizzato, ha dovuto metterci una bella dose di pazienza  ma  le mamme questo dono lo posseggono in ogni cellula e sanno quando è il momento migliore di farne uso.

L’altro giorno Francesca che ormai è diventata coraggiosissima, una vera amazzone della cucina naturale mi scrive: vorrei creare una torta speciale per il compleanno della mia mamma e vorrei fare la ricetta che ci hai mandato a Natale della Sacher al naturale….

Ta ta tan ta ta tan… ups… qui valichiamo i confini famigliari stretti e ci spingiamo verso la famiglia di origine che per molti versi è ancorata ancora più dei nostri figli ai prodotti dell’industria perché alle nostre mamme lo zucchero bianco sa di benessere come il fatto di avere la carne tutti i giorni in tavolo o il latte e il burro.

Ta ta tan….. le ho detto subito: sentiti, ascoltati, cara Francesca, valuta tu i tuoi ospiti piuttosto usa lo zucchero grezzissimo di canna, il mosco bado, perché se il dolce non è dolce (chi è assuefatto dallo zucchero bianco ha grosse difficoltà nel riappropriarsi del gusto naturale dei cibi) ce lo tirano dietro.

Dopo qualche giorno mi scrive: ho deciso di non usare zucchero solo malto, allora io le rispondo: << Dacci dentro con il malto>>… e il giorno dopo, piena di gioia, posta questo:  

Vittoria! Che gioia! Tutto il gruppo ha gioito! Siii questa è una vittoria, la vittoria di una donna, madre, figlia, moglie, mamma che crede in qualcosa di grande: il cibo naturale, quello che rispetta madre terra e i corpi di tutti i commensali che si nutrono di  ciò che lei ha donato loro.

Questa è la rivoluzione delle mamme di oggi, questa è la responsabilità delle mamme di oggi : costruire con cibi integri la salute della propria famiglia e del pianeta perché ogni mamma sa che dopo i propri figli su madre terra camminano anche i figli dei suoi figli in una lunga ed infinita catena di amore.

E ora aspetto anche te nel gruppo di mamme e donne piene di coraggio del Tuo Menù Naturale Organizzato! Iscriviti!

Love, trust, care

Silvia

P.S: e se sei sempre stanca/o o stressato o la primavera comincia a buttare fuori le allergie iscriviti alla serata del 22 marzo per capire e  testare gli alimenti che ti indeboliscono e quelli che ti rafforzano con me e Paola Chiesa, esperta di kinesiologia e psicosintesi. Durante la serata ci sarà la straordinaria possibilità di testare con Paola alcuni alimenti con il test kinesiologo per capire l’effetto del cibo sul corpo. Non è fantastico?!?