Blog, Gli effetti del cibo sul corpo

Io guarita dall’ipotiroidismo, dimagrita e rinata.

Ti voglio raccontare una storia cara amica/o, non una storia qualsiasi ma un pezzetto di storia della mia vita.

6 anni fa mi diagnosticarono la sindrome dell’ovaio policistico con un rischio diabete e 5 fibromi, e tanto per non farsi mancare nulla  l’ipotiroidismo .

Insomma ero messa veramente maluccio.

Ti dico la verità, non è proprio facile per me aprirmi così, sono due problematiche importanti che colpiscono l’essenza della donna.

Soprattutto ti confesso che io dei miei fibromi mi sono sempre vergognata, non so dirti il perché, razionalmente. Ma in questo momento della mia vita e in questo preciso momento storico di grande evoluzione dell’umanità mi sento quasi il “dovere” di aprirmi con te . Non lo faccio oggi, casualmente, giovedì scorso ho fatto gli esami di routine, ecografia e altri esami (al sistema endocrino, glicemia e svariati altri legati alla tiroide).

Sono guarita!

Ebbene siiiii dopo anni e anni posso dire che sono guarita, in realtà ho ancora tre cisti ovariche invece che un gruppetto ma la dottoressa mi ha confortato dicendo che continuando con la mia alimentazione e con il mio stile di vita è solo più questione di tempo e si scioglieranno anche loro.

L’utero è completamente rinnovato, morbido e liscio, i 5 fibromi ,di cui uno di quasi tre centimetri, scomparsi.  Ero a forte rischio intervento.

E’ stato un lungo viaggio, quello che ho intrapreso 6 anni fa.

Il viaggio forse più importante della mia vita.

Un viaggio coraggioso in cui mi sono messa alla prova, in cui ho pianto anche tanto perché quando ci sono squilibri così grandi e così profondi tante volte ho temuto di non farcela o pensato che forse potesse essere meglio operarmi.

Quello che però mi sono sempre detta è che se mi fossi operata non avrei mai capito come funziona un corpo umano, non avrei mai capito le ragioni del mio malessere fisico e in fondo anche psicologico.

Ci ho messo tutta me stessa, anche con qualche scivolone sulla cioccolata o sul formaggio ma poi mi sono sempre rialzata, il giorno dopo seguendo la strategia alimentare e di vita che avevo deciso di seguire.

Sai, tutte le malattie che hanno caratterizzato i miei ultimi anni avevano un origine simile  per la medicina tradizionale cinese!

Sai che cosa le accomunava?

Il fegato!

Il mio fegato era un disastro!

Vedremo giovedì 8 febbraio nella serata “Salva la tua tiroide e i tuoi organi” che ruolo importante occupa nei problemi di tiroide e di basso ventre il meridiano del fegato.

Quando Martin Halsey, il mio professore, mi disse che tutti i problemi alle ovaie e all’utero, alla tiroide sono legate all’energia legno che comprende fegato e cistifellea li si aprì un mondo di luce, di motivazione, di speranza.

Mi disse in quella consulenza solo due cose che mi rimasero impresse e che mi spinsero poi a mia volta a diventare consulente alimentare: c’è da mettere a posto l’energia terra (pancreas, milza, stomaco) e l’energia legno (fegato e cistifellea), anche un po’ di energia metallo ma comincia con queste due energie poi piano piano anche l’energia metallo ovvero i polmoni e l’intestino grasso andranno a posto.

E così feci, con quella chiarezza nella mente e nel cuore iniziai con il brodo di verdure dolci, il brodo di clorofilla, poi mesi dopo quello specifico per il fegato e poi per l’intestino, su una base di cereali, verdure e legumi che dovevo preferire così come stili di cottura mirati.

Piano, piano iniziai anche a cambiare il mio stile di vita, ad introdurre più movimento, più contatto con la natura, poi cominciai a cambiare modo di pensare e di relazionarmi, ad avere delle nuove gambe ( 8 kili meno con zero cellulite, ad essere sgonfia) e avere una nuova visione di me. Ed ora eccomi qua professionista di ciò che ho imparato sul mio stesso corpo che per me è stata la mia grande guida. 

E’ arrivata l’ora che  anche tu impari dal tuo corpo, e’ arrivata l’ora di scoprire la strategia alimentare che ti migliorerà ogni aspetto della tua salute.

Salva la tua tiroide e i tuoi organi, inizia ora a salvarli, a prendertene cura,  a capire dove origina il suo squilibro. Giovedì 8 febbraio alle 19,30 da Sale in zucca in via santa chiara 45, a Torino, faremo un viaggio dentro il cibo e nella medicina tradizionale cinese per capire quali cibi e quali decotti possono riportare l’equilibrio perduto a pancreas, stomaco, milza, polmoni, intestino crasso, fegato e cistifellea.

In questo mio meraviglioso viaggio di guarigione ho incontrato una persona di una sensibilità e competenza straordinari Raffaela Marescalco, esperta di cristalloterapia e feng shui che con la sua maestria ha saputo consigliarmi le pietre giuste per sostenermi nel mio percorso.

Sai che le pietre, i cristalli hanno un potere terapeutico enorme?

 

Lo vedo su di me! Ogni giorno, come potete vedere sulle foto che pubblico su facebook, porto con me i cristalli consigliatimi da Raffaela ehhh ….loro lavorano!

In che senso lavorano?

Prima di tutto assorbono tutte le mie emozioni negative per cui invece che andare a sballare gli organi le emozioni sono attutite dalle pietre, infatti da quando ne faccio uso hanno cambiato colore oppure si sono rotte!

Siii avere con sé le giuste pietre è un vero sollievo, è un vero ahhhhh, un vero scarico possiamo dire.

L’abbinamento cibo e pietre ti suona strano?

Provare per credere, vieni alla preziosa serata di giovedì 8 febbraio alle 19,30 da Sale in Zucca e lì scoprirai, deliziata dal cibo di Laura, cosa si può fare di realmente efficace con la strategia alimentare e la cristalloterapia in caso di ipotiroidismo, ipertiroidismo, squilibri al pancreas, alla milza, allo stomaco, al fegato, alla cistifellea, all’intestino e ai polmoni. 

Ti svelo un segreto: lo sai che c’è una pietra che portata addosso ti evita di zompare sui dolci?

Sapere che la natura ci sostiene in questo modo  è semplicemente fantastico ed io e Raffaela non vediamo l’ora di trasmetterlo.

Ti aspetto Giovedì 8 febbraio, ferma il tuo posto, i posti sono limitati.

Love, trust, care

Silvia

P.S: E lo sai che c’è anche una pietra che ti aiuta nella fame nervosa? Ehh preparati sarà una serata ricca, ricchissima di preziose sorprese e anche di un gioco finale per scoprire il decotto o la ricetta di cui hai bisogno.