Gli effetti del cibo sul corpo, Illuminarsi in cucina

Stop a influenza, raffreddore, tosse, mal di testa

L'alimentazione ntaurale: per influenza e malanni

Influenze? Raffreddori? Tosse? Febbre? Brividi? Ossa rotte? Debolezza?
E l’immancabile mal di testa che nei cambi di stagione si fa sentire ancora di più?
Vuoi continuare ad imbottirti di farmaci e stare sempre peggio o vuoi vedere la luce?

Vuoi continuare a mettere il tappo ai sintomi del tuo corpo a colpi di roba chimica oppure cominciare ad entrare a far parte di un mondo più leggero dove tanti disturbi possono trovare risposta nei “rimedi naturali della nonna”?
Wow wow wow! Lo sai che oggi il rimedio della nonna è il rimedio macrobiotico in poche parole? semplice, facile, efficace, economico. Vieni a scoprirli giovedì 16 febbraio.
C’era una volta la nonna che quando avevo la febbre alta mi diceva che era il momento di riposare.

Mi metteva a letto con la borsa dell’acqua fredda sulla testa e andava nel suo orto a prendermi le sue erbe e a farmi i decotti per farmi passare la tosse, mi preparava solo brodini di verdure, mi diceva di bere molto e mi passava sul corpo uno strofinaccio di acqua e alcool.
Mi diceva sempre che il riposo era la migliore medicina e di lasciar fare al mio corpo che sapeva, sapeva, sapeva.

Anche tu avevi una nonnina che non aveva ancora conosciuto il boom dei farmaci e dell’alimentazione industriale che ti diceva quanto saggio era il tuo corpo e che lui poteva guarirsi da solo con l’aiuto di qualche medicina naturale che favorisse i processi di guarigione?
Spero di si perché è anche grazie alla mia nonnina che ho creduto nel potere dell’alimentazione e dei rimedi naturali come strumenti principali di cura e di benessere.
Certo nei momenti di emergenza il farmaco ha il suo perché, e secondo me non è che le case farmaceutiche (io voglio pensare bene) vogliono rifilarci tanti farmaci perché vogliono trarre  profitto anche su un semplice raffreddore e che noi tutta questa chimica non l’abbiamo mica capita.
Non sono le case farmaceutiche che hanno sbagliato, loro hanno solo fatto delle ricerche sui dei preparati chimici, hanno ottenuto delle formule, in un certo senso, vincenti e ce le hanno proposte; ma siamo noi che ad un certo punto della nostra vita, sulla madre terra, abbiamo dimenticato come curarci da soli, come auto curarci, come prenderci cura veramente di noi stessi.
Abbiamo dimenticato i rimedi antichi tramandati e  semplici regole di una vita ai ritmi della natura e patatrac!!!
Ed eccoci completamente in balia dei nostri disturbi!

Appena arriva un po’ di febbre demandiamo  il nostro potere di guarigione a un miscuglio chimico.

Perché la società ci vuole subito dritti, in piedi, scattanti.
Nessuno che fa mai un collegamento su cosa ha mangiato, ha bevuto o su che stile di vita ha!
Tutto è sempre colpa dell’influenza che gira.
Ah poi questa è proprio bella, l’influenza che gira.
Ma dove gira? Su una giostra? Su un aeroplano? Zampetta qua e là sugli alberi e poi  scende su di te, povero, predestinato  che ti becchi l’influenza che gira? Oh no no certo gira per caso su delle astronavi pazzesche di ufo gialli e verdi?
All’influenza piace il girotondo forse?
Sì sì giro giro tondo casca il mondo casca la terra tutti giù per terra e poi noi poveri esseri umani veniamo atterrati da questa influenza che gira in astronavi da ufo che ovviamente fa girare anche rimedi da ufo per curarsi.
Ah sì certo l’influenza si diverte un mondo a girare, e noi ci divertiamo moltissimo a beccarcela senza chiederci mai che corpo abbiamo preparato per beccarcela?
Abbiamo preparato un corpo pesante mangiando in modo disordinato focacce, pizze, brioches, carne, prosciutti, maionesi, cappuccini, cioccolatini, parmigiani, patatine, tramezzini, biscottini, caffè.

E questo gli ufo lo sanno, sono più intelligenti di noi. Per cui se con le nostre scelte alimentari abbiamo creato un corpo pesante, l’ufo non potrà che proporci un rimedio pesante: una pozione chimica.

 

<<In termini di salute fisica , il tipo di rimedi o medicine per noi efficace dipende molto dal tipo di corpo che abbiamo. Non è una questione di peso ma di densità e pesantezza del cibo che mangiamo, nel senso di grassi saturi e proteine animali>> spiega spesso Martin Halsey, il mio professore, direttore della Sana Gola, la scuola di terapia alimentare e cucina macrobiotica e vegana che frequento.
Se hai costruito un corpo mangiando in prevalenza carne, uova, formaggi, latticini e pesce  fai parte come dice  Martin Halsey di un mondo pesante che può richiedere trattamenti pesanti come chirurgia, antibiotici, cortisone e altri trattamenti invasivi.
Invece se cominci a costruire come me un corpo leggero e flessibile mangiando cereali, verdure e legumi in prevalenza (se si vuole un po’ di pesce) non avrai più bisogno, così bisogno, o meglio farai sempre meno uso di trattamenti pesanti e transiterai in un mondo leggero dove le cure di madre natura saranno le previlegiate ed avranno degli benefici  sorprendenti.
Quindi ho deciso con Laura, la chef di Sale in Zucca, dopo un pomeriggio passato a messaggiarle rimedi macrobiotici per l’influenza, la tosse e il mal di gola, mentre lei era stesa sul letto, che sarebbe stato importante condividere queste conoscenze con te!
E abbiamo pensato ad una straordinaria serata dove, oltre a gustare dei piatti curativi e rinforzanti, potrai partecipare ad un vero e proprio corso su come curare a casa, con semplici rimedi, i più comuni malanni di stagione e anche quelli che l’ufo ci manda nella transizione alla primavera.
Ti mostrerò passo a passo, e tu li assaggerai, dei rimedi per il mal di testa, per l’influenza, per la febbre, la tosse, il mal di gola. Sarà una scoperta entusiasmante.

Ti aspetto  per liberarti dalle influenze degli ufo e trasmetterti una sapienza antica di autocura giovedì 16 febbraio (domani riceverai la locandina), da Sale in Zucca in due ore intense e divertenti, dalle 19,30 alle 21,30.
A grande richiesta ripropongo la ricetta del pane al vapore per liberarti dal tunnel del prodotto da forno che vedo proprio che  acceca (secondo me gli ufo pensano che  noi esseri umani siamo fuori completamente  a strafarci di prodotti da forno)
Panini cinesi al vapore con pasta madre:
Ingredienti:
350 g di farina di farro integrale o di riso integrale
150 g di pasta madre
180 ml di acqua
un pizzico di sale
Preparazione
Impastare tutti gli ingredienti e mettere a lievitare fino al raddoppio.
Lasciare l’impasto molto morbido.
Riprendere l’impasto, formare delle palline, lasciare lievitare ancora una oretta al massimo, se no la pasta madre inacidisce.
La cottura deve avvenire al vapore, quindi metterli in pentola con cestello apposito.
Chiudere la vaporiera con il coperchio, cuocere a vapore per  una ventina di minuti. Lasciar asciugare in un grata o su qualcosa di sospeso
Love, trust, care
Silvia
P.S: E per aiutarti a transitare dal mondo pesante al mondo leggero c’è il mio super metodo “io ti accompagno, tu assapori”.
Se  mi scrivi ti inserisco nel gruppo “io ti accompagno, tu assapori” e riceverai  nella tua casella mail e poi nella tua area privata il tuo menù naturale organizzato per poter mangiare anche tu sempre più spesso cereali, verdure e legumi così da poterti curare come me con medicine leggere e naturali, senza effetti collaterali.
P.P.S: Partecipare alla serata sui rimedi macrobiotici del 16 febbraio e partecipare al mio metodo “io ti accompagno, tu assapori” ha un valore che va molto al di là di avere delle ricette deliziose e dei suggerimenti di cure naturali per alleviare disturbi e migliorare la digestione.
La madre terra sta soffrendo e vuole cambiare e ci manda dei messaggi con tutti questi sconquassamenti. L’organizzazione mondiale Word Watch afferma che l’industria alimentare è responsabile del 60% del consumo energetico mondiale attraverso gli allevamenti intensivi di animali e il loro trasporto e conservazione. Mangiando più cereali, verdure e legumi aiutiamo anche madre terra a transitare in modo più amorevole verso un mondo leggero. Aspetto la tua iscrizione.
P.P.P.S: e tieniti libero/a la serata di giovedì 23 febbraio perché il potere del colore ti travolgerà.